Yoga per la salute della nostra schiena

Alla nostra schiena è necessario un’attenzione costante perché facilmente cause fisiche ed emotive ci portano ad accumulare inutili tensioni e rigidità che hanno profonde ripercussione sullo stato di benessere fisico e mentale.

Moltissimi esercizi dello yoga sono finalizzati a rendere la schiena flessibile e libera da tensioni. Dovuto al carico gravitazionale della nostra postura eretta e alle abitudini diffusamente sedentarie, è oggi assai comune soffrire di dolori alla schiena.


Le colonna vertebrale è la parte centrale e struttura di sostegno del nostro corpo, che ci permette di stare retti, di fletterci, di inarcarci. Sostiene la testa, protegge il midollo spinale, funge da ammortizzatore per tutti i carichi e le forze esterne e permette gran parte dei movimenti che caratterizzano l’uomo grazie ad una notevole elasticità e flessibilità. È attraversata da numerosissimi fasci nervosi che collegano gli organi vitali al cervello.

Dal punto di vista yogico è un canale trasportatore di energia perché lungo di essa si trovano il principale canale energetico Sushumna Nadi e i principali chakra, importantissimi plessi di energia vitale fisica e sottile.

Considerando questo è facile intuire quanto liberarla da rigidità e tensioni sia determinante per un profondo benessere ed equilibrio psicofisico.
Se non ci sono particolari patologie è facile allentare tensioni e rigidità con una pratica regolare, che ti permette di risparmiare moltissime problematiche e difficoltà future.

Grazie allo yoga tutti, a qualsiasi età, possono sbarazzarsi di dolori o rigidità legati al mal di schiena. Esercizi mirati sulla flessibilità della schiena, per renderla più elastica e meno rigida, aiutano ad alleviarne i dolori e a sciogliere le tensioni.

Gli esercizi o asana tuttavia non dovrebbero mai andare a caricare eccessivamente la colonna vertebrale perchè lo scopo dello yoga non è raggiungere dei record ma migliorare flessibilità e salute. Un allenamento “leggero” praticando le posture in modo statico, senza mai giungere a produrre sforzo eccessivo, permette anche di regolare il ritmo del nostro respiro, rendendolo lento e profondo. Un respiro lento e profondo produce buona ossigenazione e disintossicazione dei tessuti, degli organi e della psiche.

Lo yoga solo se praticato in questo modo diventa un grande strumento di equilibrio, benessere, prevenzione e salute.

Spread the word. Share this post!

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.