Yoga e Meditazione

In contrapposizione ai ritmi di vita odierni che ci lasciano impoveriti, stressati e squilibrati, dove tendiamo a favorire solo l’energia yang, e siamo continuamente spinti a correre, raggiungere, accumulare, espandere,  produrre, guadagnare, (e a volte anche lo yoga praticato in occidente va in questa direzione)… Un luogo, questo, dove poter invece rallentare, rispettare i propri limiti e ascoltare la saggezza del corpo.

Uno spazio dove nutrire l’energia yin più femminile e riportare equilibrio attraverso posture tenute più a lungo prevalentemente a terra e con attenzione costante al proprio respiro. In questo modo la muscolatura può rilassarsi e le contratture possono essere più facilmente rilasciate, favorendo il raggiungimento a strati più profondi e riequilibrando così il tessuto connettivo, i tendini, le ossa, le giunture e anche i nostri canali energetici (meridiani o nadi).

Un corso che si rivolge a tutte le persone che preferiscono un approccio particolarmente dolce e consapevole allo Yoga, dove non occorrono doti sportive particolari per praticarlo perché i movimenti sono lenti ed eseguiti sempre nel rispetto dei propri limiti. Si tratta di tecniche semplici e alla portata di tutti basate principalmente sull’ascolto costante del proprio corpo, del proprio respiro, delle proprie emozioni dall’interno. È uno yoga adatto anche alla terza età e alle donne in gravidanza (per le quali svolgo anche un particolare training dedicato). Ogni età, ogni personalità ha bisogno del proprio modo per avvicinarsi e praticare, moltissimi sono i metodi proprio perché ogni individuo è diverso dall’altro e così può trovare la propria giusta via.

Per accedere all’esperienza dello Yoga, è indispensabile partire da noi stessi, accettando di praticare ed esprimerci secondo le nostre possibilità fisiche ed emotive. Il nostro vissuto è unico e non ha nulla a che fare con quello della persona che pratica accanto a noi. Non c’è nulla da copiare o imitare, nello yoga ognuno è unico; ed è lo yoga che si adatterà ad ogni individuo e non il contrario. E’ solo la nostra personale esperienza che si inscriverà in noi e, come diceva il Budda “senza di essa nessun progresso sarà possibile”

Il corpo “sperimentato” in questa modalità, diventa un esempio per la mente che comincia ad imitarlo e accade da sé che si crei uno stato di quiete profonda che calma il nostro sistema nervoso nella sua interezza. Una pratica costante sarà in grado di ridurre tensioni fisiche, fino ad arrivare a far sperimentare uno stato di quiete interiore e di benessere a livello fisico, mentale ed emozionale.

Ritengo inoltre che la padronanza dello Yoga non si misuri soltanto dall’abilità con cui padroneggiamo delle tecniche corporee, ma soprattutto da come la pratica sia poi in grado di influenzare anche la nostra vita quotidiana, come migliora le nostre relazioni, come ci aiuta a vivere in completa presenza e come promuove chiarezza e pace nella nostra mente.

(Claudia Boni (Samten Lhamo)

Ecco alcuni dei percorsi monotematici che vengono affontati sia individualmente che  all’interno dei corsi annuali di yoga:

Meditazione: una via di conoscenza interiore, volta al raggiungimento di una maggiore padronanza della propria mente per un benessere psico-fisico generale e come antidoto allo stress e all’ansia.

Educazione al respiroinsonnia, tensioni, stress, attacchi di panico, paure, apnee, mancanza di energia, digestione difficile, nausea, difficoltà di evacuazione e altri problemi possono derivare da una scorretta respirazione o viceversa portare a una respirazione errata. Ogni tensione o emozione interviene sul nostro respiro fino a modificarlo e a cambiarne il naturale funzionamento. Nel corso si imparerà a comprendere la propria respirazione naturale, valutarne l’ampiezza, conoscere la respirazione addominale, intercostale e clavicolare (Adham, Madhyam e Adhyam pranayama) e la respirazione yogica completa (Mahat Pranayama). Verranno proposti esercizi per modificare una respirazione errata o incompleta, e  per calmare la mente e placare l’ansia e lo stress.

Yoga donna: per accompagnare la donna in tutte le fasi della sua vita con pratiche utili ad armonizzare e riequilibrare lo stato psico-fisico anche in menopausa. Il corso si integra anche con l’aiuto e il supporto della meditazione, della floriterapia e dei sali di Schussler per entrare in maggiore sintonia con i cicli della vita.

Yoga nidrauna tecnica che deriva dal Tantra dove si impara a rilassarsi coscientemente. Consigliato agli sportivi prima delle gare per migliorare le prestazioni, alle donne in gravidanza, a chi desidera portare un cambiamento nella propria vita, per affrontare e combattere insonnia, tensione muscolare, ansia, stress, paure.

Yoga sulla sedia: molte asana classiche possono essere adattate ed incluse in una lezione di yoga sulla sedia.  E’ rivolto  a persone con mobilità ridotta ma anche a chi trascorre molto tempo seduto per lavoro o studio. Semplici sequenze da poter eseguire anche in ufficio o nelle pause durante lo studio.  E’ un ottimo alleato per alleviare le tensioni in tutto il corpo e prevede come nello yoga classico asana, meditazione, mudra, mantra e pranayama. Per tutte queste ragioni è una pratica con benefici e possibilità infinite adatta a tutti. Propongo moduli di 4 lezioni da poter approfondire con moduli successivi.

Yoga per gli occhi e la visione: i problemi di vista legati all’età ma non solo,  possono derivare anche da una graduale perdita e flessibilità del tono muscolare degli occhi che vengono bloccati in schemi abituali tramite l’uso prolungato e costante di pc, tablet e smartphone. Con apposite tecniche yogiche si è in grado di tonificare i muscoli oculari rendendoli più elastici.

Nada Yogala voce rappresenta l’espressione più autentica della personalità di ognuno in riferimento ad un dato momento ed esprime il nostro stato emozionale. la voce è in grado di influenzare il corpo calmando le emozioni e la mente. La parola per-sona significa colei che passa attraverso il suono e ci parla di come l’individuo sia caratterizzato per il suo “suono” piuttosto che per la modalità con cui agisce o appare.

Yoga per la salute della  schiena e delle  articolazioniEsercizi specifici finalizzati a rendere la schiena e le articolazioni più flessibili ed elastiche liberandole dalle più comuni tensioni, rigidità e dolori che ne impediscono il movimento. Una pratica costante sarà in grado di far sperimentare uno stato di rinnovato benessere fisico, mentale ed emozionale. Le posture sono tutte molto semplici e alla portata di tutti, da eseguire ognuno secondo le proprie possibilità. Non sono necessarie doti sportive per praticarle.

I Mudra:  chiamati anche “lo yoga delle mani” sono dei gesti o “sigilli”  in grado di  canalizzare il prana lungo i nostri canali energetici e di interagire con esso.  Migliorano l’integrazione di corpo-mente-spirito e intensificano la consapevolezza di se stessi. Affinano la propriocezione, stimolano una respirazione corretta, aiutano la concentrazione nelle pratiche meditative e favoriscono il benessere psico-fisico. In pratica interrompono l’eventuale dispersione energetica che può verificarsi nel corpo,  riportando il flusso all’interno del sistema energetico.

—–